Omaggio musicale itinerante a Giovanni Antonio de’ Sacchis detto  IL PORDENONE

Domenica 9 dicembre 2018 alle ore 14.30 – TORRE, Chiesa dei SS. Ilario e Taziano, alle ore 15.30 – PORDENONE, Museo Civico d’Arte di Palazzo Ricchieri, alle ore 16.30 – PORDENONE, Duomo Concattedrale di San Marco, verranno eseguite le composizioni originali di:
– Bortoluzzi Jody
– Domini Alessio
– Squillaci Roberto

vincitori del Concorso di Composizione deidicato alle opere del Pordenone, con la partecipazione dei Solisti dell’Accademia Musicale Naonis e Alberto Gaspardo all’organo.

L’Accademia Musicale Naonis di Pordenone in collaborazione con l’Associazione Canzoni di Confine, al fine di richiamare l’attenzione sull’opera pittorica di Antonio De Sacchis detto “Il PORDENONE”, ha organizzato un concorso mirato alla composizione di nuovi brani musicali ispirati alle opere de “Il Pordenone” presenti in Città. Il concorso nasce con la volontà di favorire la composizione di nuovi brani, di incoraggiare la creatività in campo musicale per omaggiare il massimo pittore friulano rinascimentale, per l’occasione, fonte di ispirazione per giovani compositori della nostra Regione. Le opere a cui ispirarsi erano le seguenti:

La pala della Madonna con Bambino e Santi, Chiesa dei SS. Ilario e Taziano di Torre
La Pala con la Madonna della Misericordia, Duomo Concattedrale S. Marco di Pordenone
La Pala di San Gottardo, Museo Civico d’Arte di Palazzo Ricchieri a Pordenone

Durante il concerto, le opere pittoriche da cui  traggono ispirazione i brani  musicali verranno illustrate dalle guide turistiche dell’Associazione  Guide l’Angolo Nordest. INGRESSO LIBERO

Evento inserito nell’ambito del calendario NATALE A PORDENONE

LET THE MUSIC PLAY

Venerdì 7 dicembre alle 20.45 al Giovanni da Udine, “LET THE MUSIC PLAY”, NASCE A UDINE LA CEGHEDACCIO SYMPHONY ORCHESTA FVG. Primo caso in Italia nel suo genere, pronto a prendere il via il progetto che vede  tra voci e orchestra circa 30 elementi impegnati ad eseguire esclusivamente le più famose hit dance anni ’70 e ’80.

A riuscire nell’intento di portare per la prima volta nei teatri della regione e di tutta Italia un genere intramontabile e intergenerazionale Renato e Carlo Pontoni insieme con Denis Feletto, Domenico Mason e Valter Sivilotti.

Impresa ardua, ma allo stesso tempo imperdibile. Ardua perché far restare il pubblico seduto sulle poltrone di un teatro, anziché scatenarsi al ritmo delle più famose hit anni ’70 e 80′, sarà davvero difficile. Imperdibile perché rappresenta un appuntamento che non si faranno di certo sfuggire i tantissimi appassionati di un genere musicale intramontabile e che, tutt’oggi, fa cantare e ballare generazioni di tutte le età.

A curare la supervisione degli arrangiamenti, si sta occupando il Maestro Valter Sivilotti, pianista, compositore e direttore d’orchestra tra i più acclamati della sua generazione con alle spalle moltissimi lavori di scrittura e arrangiamento per i più noti artisti provenienti dal mondo della canzone d’autore.

Ufficiale al merito della Repubblica Italiana

Mercoledì 5 dicembre alle ore 11 presso il Salone del Popolo di Palazzo d’Aronco in Via Lionello a Udine, Valter Sivilotti riceverà il diploma di Ufficiale dell’Ordine “Al Merito della Repubblica Italiana”.

L’anima dei sassi

Sarà una esecuzione in anteprima assoluta quella che La Camerata delle Arti proporrà sabato 1 dicembre alle 21 all’Auditorium “Gervasio” di Matera, nell’ambito della stagione “Basilicata Opere in atto”.

Sul palco con la violinista Anna Giusto e i suoi due figli Clemente (violoncello) e Maria Grazia Zingariello (soprano), ci sarà l’Orchestra Sinfonica Metropolitana di Bari diretta da Grazia Giusto; grazie alla straordinaria capacità musicale del maestro Clemente Giusto, torneranno in vita le antiche atmosfere dei Sassi che il compositore materano ha trasformato in brani che sono stati orchestrati dal maestro Valter Sivilotti.

Il ritmo della vita quotidiana nei Sassi, delle atmosfere del passato verranno raccontati dalle parole del poeta, storico e pittore materano Nicola D’Imperio ricreando così un contesto che appartiene ancora alla storia e alla memoria della comunità cittadina e che ha ispirato scrittori, registi e intellettuali nei racconti del percorso di rinascita di una città cui il passato non ha risparmiato sacrifici e povertà, ma alla quale ha anche donato valori profondi e tramandati nel tempo.

Mitteleuropa Orchestra omaggia i Beatles a Pontebba, Cordenons, Gemona e Tolmezzo

Sabato 1 dicembre del Teatro Italia di Pontebba, mercoledì 5 dicembre dell’Auditorium Aldo Moro di Cordenons, giovedì 6 dicembre del Teatro Sociale di Gemona e venerdì 7 dicembre del Teatro Candoni di Tolmezzo. Tutte le serate avranno inizio alle 21, con l’eccezione del concerto al Candoni, programmato alle 20.45, il concerto “Beatles” con la Mitteleuropa orchestra. Esiste un punto di incontro tra il linguaggio e la cultura “pop” e la musica classica? La Mitteleuropa Orchestra ritiene di sì.

Dopo il tutto esaurito fatto segnare a Maniago da The Other Side – l’altra faccia del Rock, continua la collaborazione tra Circuito ERT Mitteleuropa Orchestra. Il concerto dell’ensemble regionale dedicato alle musiche dei Beatles, gli arrangiamenti di Daniele Russo con la supervisione di Valter Sivilotti; a condurre i Maestri dell’Orchestra ci sarà Igor Zobin.

I Beatles hanno rivoluzionato pensieri e canoni ideologici, ma soprattutto hanno scritto splendida musica. Ed è nella ricerca compositiva verso un’orchestrazione strutturata che si svelano le cellule nobili insite nel linguaggio musicale del quartetto di Liverpool, una ricerca condotta con rigore e passione, senza pregiudizio alcuno, che permette a qualsiasi tipo di utenza, di apprezzare e di vivere in modo naturale ed empatico gli accenti ritmici, melodici, talvolta drammatici e melanconici, di una musica che oramai la Storia ha decretato immortale.

Radicata nella tradizione musicale del centro e del sud Europa, la Mitteleuropa Orchestra discende da esperienze orchestrali pluridecennali. Attualmente conta 47 Professori d’Orchestra stabili e ha la sua sede a Palmanova presso la Loggia della Gran Guardia. La Mitteleuropa Orchestra si propone al pubblico in formazione sinfonica, sinfonico-corale, con orchestra d’archi, orchestra di fiati ed ensemble cameristici, e il suo repertorio spazia dal barocco al contemporaneo, dal classico al crossover.

Il M° Igor Zobin è uno tra i pochissimi fisarmonicisti al mondo ad essere diplomato in direzione d’orchestra, nonché l’unico che sta portando avanti, contemporaneamente alla carriera di concertista, anche quella di direttore e compositore. Diplomato in fisarmonica al Conservatorio Rossini a Pesaro e in composizione al Conservatorio Tartini di Trieste, è stato il primo fisarmonicista in Italia a diplomarsi in direzione d’orchestra, sotto la guida del M° Donato Renzetti. Nel 2002 è stato scelto come rappresentante dell’Italia alla 52° Coupe Mondial de l’Accordeon, dove ha conquistato il terzo posto nella massima categoria e il titolo di miglior italiano classificato. È stato il primo fisarmonicista ad esibirsi come solista nella Sala Sinopoli al Parco della Musica con l’Orchestra Sinfonica di Roma e del Lazio. Ha all’attivo numerose prime italiane e mondiali.

Maggiori informazioni al sito www.ertfvg.it, chiamando il Teatro Italia di Pontebba (0428 91065), il Centro Culturale Aldo Moro di Cordenons (0434 932725), il Teatro Sociale di Gemona (0432 970520) e l’Ufficio Cultura di Tolmezzo (0433 487961).

 

PROGRAMMA

John Lennon (1940-1980), Paul McCartney (1942), George Harrison (1943-2001), Ringo Starr (1940)

Arrangiamenti: Daniele Russo, Supervisione: Valter Sivilotti

Eleanor Rigby

Strawberry Fields Forever

Penny Lane

Something

Blackbird

Ob-La-Di, Ob-La-Da

Day Tripper

Yesterday

Get Back

Hey Jude

The Long And Winding Road

She Loves You

Michelle

All You Need Is Love

Let It Be

Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band

I Am The Walrus

Come Together

concerto fuori abbonamento a Cordenons, Gemona e Tolmezzo

Strolic a Povoletto

Venerdì 30 novembre all’ Auditorium di Povoletto (Ud) alle ore 20.45 per “Note di Spezie”, il concerto “STROLIC – 12 mesi dell’anno in musica”, con il coro Natissa di Aquileia e la voce del noto attore friulano Omero Antonutti, con i versi di Pietro Zorutti e la musica di Valter Sivilotti.

Il coro sarà diretto da Luca Bonutti, accompagnato da Marko Feri alla chitarra, Sebastiano Zorza alla fisarmonica, Mauro Meroi al contrabasso e Lorena Favot come voce solista.

L’appuntamento chiuderà la stagione concertistica “Note di Spezie”,  voluta e ideata dal Collegio del mondo Unito di Duino, sotto la direzione artistica di Chiara Vidoni, per valorizzare le diversità musicali di tutto il mondo e sensibilizzare i musicisti e il pubblico alle peculiarità culturali, aumentando l’utilizzo della musica quale veicolo di conoscenza e comprensione delle culture e della storia dei popoli.

Katia Ricciarelli – 1° Memorial Beniamino Gavasso

Giovedì 29 novembre ore 21 al Teatro Comunale G. Verdi di Pordenone, Concerto di Katia Ricciarelli. L’Accademia Musicale Naonis di Pordenone, in collaborazione con i cinque Club Rotary della Provincia di Pordenone, quest’anno ha stabilito di abbinare il suo prestigioso Galà al 1° Memorial Concert Beniamino Gavasso, fondatore e ideatore dell’Accademia Musicale Naonis.

Katia Ricciarelli, soprano di fama internazionale, con al suo attivo tappe di straordinario prestigio nei teatri di tutto il mondo, quest’anno raggiunge 50 anni di carriera e l’Accademia Naonis, con i suoi 20 anni di carriera, ha il piacere di condividere questo traguardo con la stella del bel canto.

Il grande repertorio affrontato in carriera da Katia Ricciarelli, verrà rielaborato e presentato al pubblico pordenonese nella serata del 29 novembre 2018 al Teatro Verdi di Pordenone, in una forma nuova e piena di spunti legati alla contemporaneità. Le canzoni e le arie d’opera verranno presentate, ed eseguite in modo da tessere un viaggio nella vita di Katia Ricciarelli, e saranno la perfetta colonna sonora del racconto fatto in prima persona dal soprano intervistato sul palco da Marco Carrozzo.

Durante la serata interverrà anche il tenore FRANCESCO ZINGARIELLO.

La direzione sarà affidata ai maestri Valter Sivilotti e Alberto Pollesel.

Inoltre, alla serata parteciperà la vincitrice del CONCORSO “MEMORIAL BENIAMINO GAVASSO”.

L’audizione del concorso si terrà a Sacile il 28 novembre 2018.

“NuoveCanzoni” di Edoardo De Angelis

Sabato 24 novembre ore 12 all’ Angolo della musica di Udine, il cantautore Edoardo De Angelis presenterà il suo nuovo album “nuoveCanzoni”. Cantautore autorevole e ispirato, ha scelto il Friuli per vivere una nuova stagione di creatività. Proprio in terra friulana ha vissuto da protagonista le esperienze di Canzoni di Confine, Folkest e Mittelfest, e ora sarà a Udine, per presentare l’album dopo il fresco successo di Sanremo sul palco dell’Ariston per il premio Tenco. L’album è pubblicato dall’etichetta “Il Cantautore Necessario”, anch’essa una novità, distribuita da G.T. Music Distribution. La canzone di apertura, “Il Mago e le Stelle” si avvale della performance della Filarmonica di Dnepropetrovsk diretta da Valter Sivilotti, che è anche coautore della musica di “Sponde”, unica canzone non inedita della raccolta, in quanto già presentata da Tosca a Cividale per l’edizione 2015 di Mittelfest.

L’Angolo della Musica ospiterà l’evento con un aperitivo, alle 12 di sabato 24. Relatore il giornalista e scrittore Nicola Cossar. Sempre sabato, in serata, alle 20.30, al teatro San Giorgio, il concerto “Storie da raccontare”, organizzato da CulturArti di Udine, in collaborazione con il Comune di Udine e il Css. Il concerto è parte del programma della prima edizione del festival Alpe-Adria dell’Archeologia Pubblica “senzaConfini”, che ha ottenuto il patrocinio dalla Regione. Il Festival è stato ufficialmente inserito dal Mibac tra gli eventi dell’Anno europeo per il Patrimonio culturale.

“Alleggiu”, una delle canzoni del nuovo album di Edoardo De Angelis recita: «È qui che si scommette sul futuro / è qui che si ragiona sul passato/ è qui che si raccontano le storie / che con il tempo abbiamo conservato». Se c’è un avverbio che può tradurre in maniera perfetta i tempi dell’archeologia, è proprio questo: lentamente (in siciliano alleggiu, in friulano planc, in tedesco langsam, in sloveno počasi). Il concerto sarà preceduto da una breve introduzione di Nicola Cossar. Infine domenica 25, alle 20.30, a villa Dora di San Giorgio di Nogaro, De Angelis terrà un concerto nell’ambito delle manifestazioni contro la violenza alle donne. Eseguirà brani dal suo album “Non ammazzate Anna” dedicato all’universo femminile, atto di impegno personale e civile.

A Christmas With Friends

Sabato 24 novembre ore 21 al Teatro Palamostre di Udine il concerto “A Christmas With Friends” con il coro di voci bianche e giovanile Coro VocinVolo della scuola di musica Ritmea di Udine, organizzato in occasione dell’uscita del nuovo CD natalizio realizzato dall’Associazione Canzoni di Confine con la direzione artistica del Maestro Valter Sivilotti!
Presenterà la serata il poliedrico Leonardo Zannier Official.
Il nuovo CD realizzato grazie al contributo di Latterie Friulane, vanta collaborazioni eccellenti nel panorama musicale internazionale!
GIO’ DI TONNOPaolo FresuLeonardo Zannier OfficialStefano Muscovi, Maurizio Tatalo, Gorni Kramer QuartetRoberto Manzin e Accademia Musicale Naonis sono gli artisti coinvolti nella realizzazione di questo straordinario CD realizzato nello studio Artesuono Recording Studios di Stefano Amerio!
Il CD dal 24 novembre in poi sarà disponibile su tutti i digital store come Spotify, Apple music, I-tunes e tutte le altre piattaforme.
Sarà possibile acquistare il CD fisico su Amazon, e a Udine sarà possibile trovarlo all’ Angolo della Musica di via Aquileia.
Ringraziamo già ora il service della serata by Bruno Di Gleria.
L’ingresso è libero!

 

Antonella Ruggiero – Quando facevo la cantante

A novembre, è in uscita “Quando facevo la cantante”.
6 CD, 115 brani che raccolgono il meglio delle registrazioni live dal 1996 ad oggi insieme a brani, registrati sia in concerto che in studio, mai pubblicati finora nella discografia di Antonella Ruggiero. Un lungo viaggio attraverso le mille sfumature della sua ricerca musicale compiuta nel corso della sua carriera solista. All’interno del cofanetto 8 arrangiamenti di Valter Sivilotti, con l’Orchestra del Teatro Massimo di Palermo, l’Orchestra della Accademia Naonis di Pordenone e l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano.