Articoli

“Omaggio ai Beatles” con la Mitteleuropa a Klagenfurt

Venerdì 09 marzo alle ore 19:30 al Klagenfurt Musikverein GroBer Saal, OMAGGIO AI BEATLES con la Mitteleuropa Orchestra
diretta da Ernest Hoetzl.
Un imperdibile concerto dedicato alle canzoni dei Beatles nell’arrangiamento per orchestra sinfonica studiato per la Mitteleuropa Orchestra da Daniele Russo con la supervisione di Valter Sivilotti.
PROGRAMMA
Eleanor Rigby – Lennon/McCartney
Strawberry fields forever – Lennon/McCartney
Get back – Lennon/McCartney
Something – Harrison
Day tripper – Lennon/McCartney
Yesterday – Lennon/McCartney
Hey Jude – Lennon/McCartney
The long and winding road – McCartney
She loves you – Lennon/McCartney
Michelle – Lennon/McCartney
All you need is love – Lennon/McCartney
Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band – Lennon/McCartney
I am the walrus – Lennon/McCartney
Come together – Lennon/McCartney

Revolution

Revolution – Musiche dei Beatles

slide_04home_2

Venerdì 20 novembre alle ore 20.45 al Teatro Gustavo Modena di Palmanova, il nuovo appuntamento della Stagione Contrasti “REVOLUTION”, un’inedita rivisitazione dei Beatles con la supervisione di Valter Sivilotti eseguita dalla MITTELEUROPA ORCHESTRA diretta da ERNEST HOETZL e il CORO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA diretto da Cristiano Dell’Oste.

È il 1966 quando John Lennon, intervistato dall’Evening Standard, rilascia una dichiarazione shock: “Non so cosa scomparirà prima, se il rock ‘n’ roll o il Cristianesimo, ma ora siamo più famosi di Gesù”. Ed è con la presentazione del libro “Più famosi di Gesù”, dedicato all’esperienza umana e spirituale dei 4 ragazzi di Liverpool, di Eugenio Ambrosi, scrittore e collezionista, già autore di un altro volume dedicato ai Fab Four, che si apre la giornata dedicata ai Beatles di venerdì 20 novembre a Palmanova. Nel ridotto del Teatro Gustavo Modena, dove alle ore 17.30 si terrà la presentazione, si potrà anche visitare la preview della mostradedicata ai libri che hanno ispirato i Beatles nelle loro canzoni e nella loro vita.

L’evento continua, alle 20.45, con l’atteso concerto che, con Mitteleuropa Orchestra e Coro del Friuli Venezia Giulia, vedrà sul palco qualcosa come 100 elementi fra musicisti e coristi.

Diretti dal maestro Ernest Hoetzl (che, spesso definito come l’ambasciatore austriaco della musica, collabora regolarmente con più di 30 orchestre in tutto il mondo), Orchestra e Coro eseguiranno un repertorio interamente dedicato ai Beatles, con gli arrangiamenti di Daniele Russo e la supervisione dell’eclettico Valter Sivilotti, che con la Mitteleuropa Orchestra ha già più volte collaborato (ricordiamo AgheVodaUjë / Il passato della nostra anima è acqua profonda, che ha inaugurato Mittelfest 2015 e Magazzino 18, lo spettacolo con Simone Cristicchi di cui Sivilotti ha curato le musiche, interpretate dall’Orchestra).

Mitteleuropa Orchestra e Coro del FVG eseguiranno i brani che hanno reso mitici i Beatles: Eleanor Rigby, Strawberry fields forever, Penny Lane, Something, Blackbird, Ob-la-di, ob-la-da, Day tripper, Yesterday, Get back, Hey Jude, The long and winding road, She loves you, Michelle, All you need is love, Let it be, Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band, I am the walrus, in un concerto che si preannuncia coinvolgente e denso di emozioni, adatto a un pubblico di tutte le età.

Revolution è inserito all’interno di Contrasti, prima stagione organizzata dalla Mitteleuropa Orchestra e anche prima esperienza puramente concertistica nella storica città di Palmanova, che nei suoi sei appuntamenti (questo è il penultimo) ci sta raccontando, da Stravinskij ai Beatles, passando per Morricone, un ‘900 che ha saputo esibire una vitalità e creatività uniche nel campo musicale.

 

Piano twelve Lugano

I piano Twelve a “Lugano in scena”

Piano twelve Lugano

Giovedì 18 ottobre 2012 – ore 20.30
Palazzo dei Congressi
Elaborazioni per 12 pianoforti del Mo. Valter Sivilotti
con Matteo Andri, Valeria Anzil, Federica Bello, Giorgio Cozzutti, Caterina Croci, Alessio De Franzoni, Marzia Bisogni, Paolo Chiarandini, Ferdinando Mussutto, Fabiana Noro, Daniele Russo, Agnese Toniutti

Un’orchestra di 12 pianoforti a coda: un evento!
Da Vivaldi a Bregovic, da Mozart a Rimskij-Korsakov a Ravel e poi ancora Sting, Van Halen e Vangelis, i dodici giovani pianisti (6 donne e 6 uomini, rigorosamente in bianco e nero, i colori della tastiera) danno vita a un concerto in un sincrono perfetto che lascia senza fiato.
Con il contributo della Bottega del Pianoforte di Lugano.