Turoldo Vivo a Nomadelfia (Grosseto)

Sabato 2 Dicembre, nella suggestiva cornice di Nomadelfia (Grosseto), alle ore 21.00, con la direzione artistica di Giuseppe Tirelli, la regia di Giuliano Bonanni e le musiche originali di Valter Sivilotti e Renato Miani, andrà in scena Liturgia della riflessione: “TUROLDO VIVO” parole e musica per un domani, su testi di Padre David Maria Turoldo, di Giuliano Bonanni, Fabio Turchini e Andreas Griphius.

“Il programma del progetto pluriennale Turoldo vivo, Parole e musica per un domani, in occasione dei cento anni dalla nascita di Padre David Maria Turoldo nel 2016 e dei venticinque dalla morte nel 2017, non vuole essere una semplice ricorrenza, ma intende smuovere le coscienze attraverso parole, immagini e musica. Un irrinunciabile spettacolo-concerto, ricco di letture, interpretazioni attorali e voci soliste con le cantanti Luisa Cottifogli (alchimista della voce, già con i Quintorigo, Ivano Fossati, Lucio Dalla, Glauco Mauri, Nicola Campogrande, Giovanna Marini, Lucilla Galeazzi, e tanti altri), Nadia Petrova (soprano dalle intense collaborazioni con Ivan Spassov, Bruno Strobl, David Macculi), Emanuela Mattiussi, che vedrà protagonisti il coro “Le Colone” di Castions di Strada diretto da Giuseppe Tirelli, con la collaborazione del Coro del Friuli Venezia Giulia di Cristiano Dell’Oste, di un quartetto d’archi accompagnato da percussioni e pianoforte.

Poesia, musica e videoproiezioni interagiranno tra di loro privi di forma comune, per evitare la coerenza di una cifra stilistica e creare una consapevole discontinuità. Gli interventi musicali si differenzieranno sin dalla composizione, scivolando dal classico al contemporaneo; le voci soliste comunicheranno attraverso note liriche ricche di sperimentazione vocale, amplificate dal coro in continuo adattamento di genere. È sulla base di questi elementi espressivi che ci si potrà abbandonare alle suggestioni e sensazioni, permettendo la profonda e vivida riflessione del verso turoldiano: “Lui: il Tu senza risposte”.

Prima dello spettacolo, alle 20.30 ci sarà la presentazione del libro E nel silenzio il canto. “Turoldo vivo”: parole e musica per un domani di Fabio Turchini e sarà inaugurata Una goccia di splendore – Gli “ultimi” da padre David Maria Turoldo a Fabrizio De André, la suggestiva mostra fotografica di Luca A. d’Agostino, professionista stimato in ambito nazionale e internazionale.

L’edizione 2017 del Progetto culturale Turoldo vivo, è la seconda ad ottenere il prestigioso riconoscimento da parte del MiBACT, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, un premio alla qualità dell’iniziativa, nata nel 2012 e proseguita fino al 2016. Si tratta di un’idea dedicata in particolar modo ai giovani, che coinvolge importanti personalità del Friuli Venezia Giulia, come Giuliano Bonanni (regista, attore e pedagogo teatrale), Fabio Turchini (scrittore e filosofo), Luca A. d’Agostino (fotografo d’arte), Maurizio Della Negra (scenografo), Renato Miani e Valter Sivilotti (compositori) e specialmente l’Associazione Culturale Coro “Le Colone” di Castions di Strada (Fvg), promotore del progetto …”

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento