L’ Incantesimo della Luna Nuova

Bari, Orchestra Sinfonica Metropolitana e Luisa Sello in
“L’ Incantesimo della Luna Nuova”.

Sabato 27 giugno 2020, sotto la direzione del maestro Giancarlo De Lorenzo e con solista Luisa Sello al flauto, l’Orchestra sinfonica metropolitana di Bari si esibirà in una nuova produzione.
“L’incantesimo della luna nuova” è una composizione di Valter Sivilotti per flauto solista ed orchestra d’archi.

Dedicata alla flautista Luisa Sello la composizione è stata eseguita in tutto il mondo con grande successo di pubblico e di critica: si tratta di una struttura strofica nella quale gli elementi si alternano senza soluzione di continuità mettendo in evidenza un ventaglio di soluzioni virtuosistiche/espressive.
Il linguaggio, di carattere descrittivo, conferisce alla composizione una fluidità che permette al pubblico di seguirne tutte le sfumature.

In programma l’esecuzione dei seguenti brani: Concerto per flauto e orch. n. 5 in fa magg. di Antonio Vivaldi, Concerto grosso in Re magg. Op. 6 n. 4 di Arcangelo Corelli, Fantasia brillante per flauto e archi di François Borne, L’incantesimo della luna nuova di Valter Sivilotti e Danze rumene di Bela Bartok.
Sabato 27 giugno 2020 – ore 21.00 – Parrocchia San Carlo Borromeo a Bari (Via Colonnello de Cristoforis, 7) Ingresso libero

Maraveis in sfrese – Meraviglie socchiuse

PRIMA VISIONE
Maraveis in sfrese – Meraviglie socchiuse

Per lo spazio “Sabato classica”, in onda sabato 27 giugno alle 19.45 su Rai5, Rai Cultura propone il concerto in prima visione “Maraveis in sfrese” (Meraviglie socchiuse), eseguito per il Mittelfest 2019 dalla Orchestra Giovanile Filarmonici Friulani diretta da Walter Themel, con la partecipazione del Nuovo AuriCorale Vivavoce diretto da Monica Cesar. Testi in lingua friulana Carlo Tolazzi, voce recitante Chiara Donada, danzatrice Matilde Ceron. Produzione Mittelfest 2019 e ARLeF (Agenzia Regionale per la Lingua Friulana). In programma: Valter Sivilotti – Imni dal Friûl; Alfredo Scannact – Sinfonia (revisione critica di D. Zanettovich); Adriano Galliussi – Movimento per orchestra (versione orchestrale di Walter Themel); Daniele Zanettovich – Sinfonia XI super tema aquileiensis; Cecilia Seghizzi – Luna (testo di Biagio Marin); Gianfranco Plenizio – Movimento dalla Murfaust Suite; Antonín Dvořák – Danza Slava in mi minore op. 72 n. 2. Regia Ermanno Fabris.

Radiodervish e Orchestra Oles – La fabbrica delle parole

Sabato 20 giugno 2020, ore 18

AL VIA “LA FABBRICA DELLE PAROLE”, UN PERCORSO PERMANENTE SULL’ARTE DELLA STAMPA AL CONVITTO PALMIERI DI LECCE.

E PER L’OCCASIONE DALLE ORE 21 (SU PRENOTAZIONE)
I SUONI DEL MEDITERRANEO INCONTRANO LA MUSICA CLASSICA:
I RADIODERVISH IN CONCERTO CON L’ORCHESTRA SINFONICA OLES

Fabbrica delle parole, ovvero una fabbrica di confronti e incontri; fabbrica di pensieri da partecipare e di letture; fabbrica di sguardi e stupori, di riviste e di intellettuali militanti che hanno realizzato “fogli di poesia”; fabbrica di libri, di storie e di futuro che riguardano tante comunità: si configura così questo percorso permanente sull’arte della stampa, che in realtà è un lungo viaggio in cui narrazioni e storie si intrecciano in un itinerario visivo che incontra macchine tipografiche e computer degli albori, caratteri tipografici e altri strumenti che segnano l’evoluzione della tipografia. Ma è anche un luogo vivo, un laboratorio, in cui esperienza e idee si uniscono grazie ad attività didattiche.
Non è un caso che la Fabbrica delle parole si inserisca nel percorso intrapreso dal Convitto Palmieri di Lecce, che con la Biblioteca Bernardini si sta sempre più indirizzando come epicentro di percorsi plurali riguardanti la cultura del libro e la lettura, intesa come processo di rigenerazione delle coscienze e di progettazione di possibili futuri che incontrano anche le arti attraverso mostre, pubblicazioni, teatro, cinema e musica, grazie all’impegno delle associazioni e delle tante realtà coinvolte.

Concorso “Il primo giorno”

C’è tempo fino al 30 giugno per iscriversi, gratuitamente, al concorso “Il primo giorno” che OIDA – Orchestra Instabile Di Arezzo e Simone Cristicchi hanno pensato per tutti i giovani musicisti under 25 di ogni provenienza e stile:
la sfida è quella di misurarsi con un testo poetico a firma di Simone Cristicchi e comporre una melodia, anche semplicemente cantata a cappella o suonata con uno strumento, che sia ispirata e accompagni le parole dell’artista.
Il testo, scritto da Cristicchi nei giorni del lockdown globale, è una poesia inedita che parla di speranza e racconta un futuro immaginato alla fine dell’emergenza che sta mettendo il mondo intero a dura prova.
Il vincitore del concorso vedrà eseguito il proprio brano, arrangiato professionalmente per orchestra sinfonica, in occasione di un grande concerto con Simone Cristicchi che Oida
organizzerà ad Arezzo nel 2021, appena le condizioni sanitarie lo permetteranno. L’arrangiamento musicale sarà affidato al M° Valter Sivilotti.

PER SCARICARE IL BANDO E LA SCHEDA DI ISCRIZIONE
https://www.oidarezzo.it/cosa-facciamo/il-primo-giorno/

DOVE ERAVAMO RIMASTI

Oggi 15 giugno su Rai 1 a LA VITA IN DIRETTA
DOVE ERAVAMO RIMASTI – Il concerto della ripartenza, questa sera alle 20.30 sulla Rotonda del Lungomare di Taranto.
Dedicato dal Comune di Taranto a tutti gli operatori sanitari, medici, infermieri, volontari, forze dell’ordine e a tutti i protagonisti della lotta al Covid in Puglia.
Ospiti illustri, Al Bano, Renzo Rubino, Gianluca Terranova, si esibiranno accompagnati dai 70 professori dell’ Orchestra Magna Grecia

https://www.facebook.com/watch/?v=674165756473948

“Il Secondo Figlio di Dio”

IL SECONDO FIGLIO DI DIO
Condivido il post di Simone Cristicchi caro amico e collega, con il quale ho scritto le musiche per questo straordinario spettacolo.
“Ogni sogno ha una voce precisa, e sta dentro ognuno di noi. Solo i matti, i poeti, i rivoluzionari, non smettono mai di sentirla, quella voce. E a forza di dargli retta, magari poi ci provano davvero a cambiarlo, il mondo.”

26 & 27 MAGGIO 2020 in streaming sul sito ℹ️ CTB Centro Teatrale Bresciano Simone Cristicchi Il Secondo Figlio di Dio | Teatro Streaming

Raccontar Canzoni – con Giò Di Tonno

Domenica 10 maggio ore 18

GIÒ DI TONNO e l’Orchestra Sinfonica di Lecce e del Salento OLES protagonisti di “RACCONTAR CANZONI”.
Dirige Valter Sivilotti, con Marco Caronna.

Giò Di Tonno è protagonista del secondo appuntamento del ciclo OLESpremiere, in programma domenica 10 maggio alle 18 sul canale youtube dell’Orchestra Sinfonica di Lecce e del Salento.
Lo spettacolo “Raccontar Canzoni” è stato registrato presso l’ex Convento dei Teatini di Lecce il 29 luglio 2019 nell’ambito della rassegna “Al chiaro di luna” di OLES. Parole e musica si alternano nella formula del talk musicale di e con Giò di Tonno accompagnato dall’Orchestra Sinfonica di Lecce e del Salento nei raffinati arrangiamenti di Valter Sivilotti, che dirige anche l’OLES. La regia è di Marco Caronna, musicista, attore e regista teatrale, che è anche presentatore e speaker della serata, creando simpatici separietti.
In rassegna nel video, una selezione di brani dello spettacolo “Raccontar canzoni” portate in scena da Giò Di Tonno: “Le campane”, “Il tempo delle cattedrali”, “Bella” (tratti dal musical “Notre Dame de Paris”), un medley dei successi di Lucio Dalla (La sera dei miracoli – Piazza grande) e alcuni classici della storia della canzone d’autore, “A che sarà”, “La voce degli ubriachi” (G. Di Tonno), “Roxane”, “Anche per te”, “Se”, “Vuelvo al sur”, “La nave in mezzo al mare”.

Giò di Tonno ha iniziato da giovanissimo a Sanremo, apparendo in vari programmi (Domenica in, Maurizio Costanzo Show, In famiglia e Tappeto volante). La notorietà arriva tra il 2002 e il 2004 grazie all’interpretazione di Quasimodo nella versione italiana del musical di Riccardo Cocciante “Notre Dame de Paris”. Nel 2008 ritorna a Sanremo in coppia con Lola Ponce con il brano vincitore “Colpo di fulmine”, scritto da Gianna Nannini. Di Tonno è un talento poliedrico, come ha dimostrato vincendo l’edizione 2012 della trasmissione “Tale e Quale Show” di Rai Uno condotta da Carlo Conti.

La rassegna, sotto la direzione artistica di Giandomenico Vaccari e il coordinamento artistico di Maurilio Manca, è stata finanziata dalla Regione Puglia con il sostegno dell’Assessorato all’Industria turistica e culturale e la collaborazione del Comune di Lecce e del Teatro Pubblico Pugliese.

Concerto disponibile su: https://youtu.be/xUOGN4v_aEA

Orcolat ’76

6 maggio 2016.
IL FRIUL AL RINGRASIE E NOL DISMENTEE: queste le parole che Simone Cristicchi ha recitato e cantato assieme a “Prejere” di Ennio Zampa, a “Fuarce Friul” di Dario Zampa, a “Sabide sere” di Giorgio Ferigo e a “E pur dut” di R. S. Gurisatti in un gremitissimo Duomo di Gemona nell’evento del 2016 organizzato da Folkest e ripreso dalla Rai con la regia di Claudia Brugnetta. Le musiche di scena e per il Coro del Friuli Venezia Giulia, come il Dies Irae (giorno dell’Ira) che ho composto per questo spettacolo, sono nate dal ricordo indelebile di quella drammatica sera.
ORCOLAT 76, per non dimenticare il terremoto del 1976, una pagina indelebile della nostra storia.
Grazie Friuli.

Esodo

Continuano le repliche di “ESODO”, spettacolo teatrale di Simone Cristicchi con le musiche originali di Valter Sivilotti.

Esodo, difatti, è l’eloquente titolo dello spettacolo prodotto dal Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia e Corvino Produzioni, che si propone di riesumare funeste vicende passate, eppure ancora e sempre contemporanee. Una verità ancora oggi scomoda e difficile da accettare. L’esodo dei 350 mila italiani costretti a lasciare la propria casa e la propria terra, in cerca di rifugio altrove.

Domenica 1 Marzo Teatro Vittoria di Roma ore 17.30

Martedì 3 Marzo Teatro Vittoria di Roma ore 21.00

Mercoledì 4 MarzoTeatro Vittoria di Roma ore 21.00

Giovedì 5 Marzo Teatro Vittoria di Roma ore 21.00

Venerdì 6 Marzo Teatro Vittoria di Roma ore 21.00

Sabato 7 Marzo Teatro Vittoria di Roma ore 21.00

Domenica 8 Marzo Teatro Vittoria di Roma ore 17.30

Martedì 10 Marzo Palacongressi di Riva del Garda (Tn) ore 21.00

Mercoledì 11 Marzo Teatro Teatro Sartori di Ala (Tn) ore 21.00

Giovedì 12 Maarzo Teatro San Carlo di Asola (Mn) ore 21.00

Venerdì 13 Marzo Teatro Comunale di Polcenigo (Pn) ore 21.00

Sabato 14 Marzo Teatro Zanon di Udine (Ud) ore 20.45

Domenica 15 Marzo Teatro Comunale di Laterina (Ar) ore 21.00

Alessandro Safina in Tournée

Arrangiamenti di Valter Sivilotti

Il grande Tenore si esibirà accompagnato da prestigiose istituzioni orchestrali russe.

Domenica 1 Marzo Ice Palace di Cherepovets
Martedì 3 Marzo Palace of sport di Vologda
Giovedì 5 Marzo BKZ Oktyabrskij di Saint Petersburg
Sabato 7 Marzo Crocus City Hall di Mosca
Lunedì 9 Marzo Dom Ofitserov di Samara
Venerdì 13 Marzo Metallurg di Izhevsk
Domenica 15 Marzo Rodina di Kirov
Mercoledì 17 Marco Philarmonic di Krasnodar