Valter Sivilotti vince il premio “Merit Furlan”

Premiazione Merit Furlan

Colloredo di Monte Albano – 4 agosto 2012 – Castello d’Arcano Superiore ore 20.30

Vince il “Merit Furlan” per l’anno 2012 Valter Sivilotti.

La Comunità Collinare in sinergia col Comune di Rive d’Arcano organizza il Premio “Merit Furlan” 2012 che è giunto alla sua 29a edizione. Ha avuto luogo lo scorso sabato 4 agosto nel castello d’Arcano Superiore. La Commissione giudicatrice presieduta dal presidente della Comunità ha visto come giudici il cavalier Giovanni Melchior e il professor Domenico Zannier, di fatto le “anime” del premio, il sindaco e l’assessore. La cerimonia è stata accompagnata dal Grop Coral Vos di Vilegnove.

 

 

Simone Cristicchi e Valter Sivilotti

Simone Cristicchi

Simone Cristicchi e Valter Sivilotti

Ortona – Piazza della Repubblica
Martedì 7 agosto 2012 – ore 21.30

Simone Cristicchi in concerto con gli arrangiamenti di Valter Sivilotti,
il quale questa volta lo affiancherà al pianoforte, insieme a
Daniela Brussolo, Piero Ricobello, Andrea Liani, Morris Sebastianutto, Alessio Cristin, Simone D’Eusanio, Elena Allegretto, Francesca Favit, Aleksandar Paunovich, Luca Carrara.

“Fabbricante di canzoni”, così lo definiscono in molti, il cantante romano proporrà il suo variegato repertorio di canzoni per trascinare come di consueto, il pubblico dentro il suo mondo fatto di piccole e grandi storie che inducono a riflettere.

imperfect dancers

Taranta della Luna Nuova

mario incudine

Musiche di Mario Incudine e Valter Sivilotti

Livorno – Venerdì 3 agosto

PIAZZA DEL LUOGO PIO – Palco Omero – Ore 22.05

Per la rassegna “Effetto Venezia” l’associazione Danza Livorno e la Fondazione Teatro Goldoni presentano
lo spettacolo “La Taranta della Luna Nuova”  – Imperfect Dancers

Coreografia Walter matteini

Costumi Ina Broeckx

Interpreti:

Imperfect Dancers Company (Ina Broeckx, Veronica Bracaccini, Maria Focaraccio, Mattia De salve, Emanuele Rosa, Armando Rossi, Julio Cesar Quintanilla). Partecipano le danzatrici della Associazione Danza Livorno.

La taranta della Luna nuova vuole rappresentare l’alba di un nuovo giorno, che il coreografo Walter Matteini concretizzaattraverso flash ispirati a momenti diversi delle insurrezioni popolari. Nord e sud uniti da un unico obiettivo, che siincontrano, sia pure in guerra, nella guerra comune, scambiandosi esperienze, abitudini, tradizioni, musiche, canti e balli. Legenti del sud con le loro tradizioni popolari; gli uomini del nord abituati a spettacoli più colti, alle arie verdiane. Ed ecco ‘’LaTaranta della Luna nuova’’, che non é salentina e non é calabrese, non é siciliana e non é bolognese, non é napoletana e noné torinese. É la gioia di una nuova nazione finalmente unita.

 

Giò di tonno

Concerto per l’Emilia – Giò Di Tonno

Quasimodo 

Arrangiamenti e direzione di Valter Sivilotti

30 luglio 2012 ore 21 – Bagnaria Arsa – Area Ricreativa parrocchiale

Una serata ricca di emozioni con tantissimi artisti che scenderanno in campo per la solidarietà alle popolazioni colpite dal terremoto. Con la Direzione Artistica di Valter Sivilotti e Luca Bonutti, gli arrangiamenti orchestrali di Valter Sivilotti e la straordinaria partecipazione di Giò Di Tonno, il concerto sarà presentato da Marco Caronna e vedrà protagonisti Concezio Leonzi, Lorena Favot, Leo Zannier, Elsa Martin, Lucio Degani, Sebastiano Zorza e il Coro e l’Orchestra Natissa.


Festival della Canzone Friulana 2012

Conferenza stampa Buttrio 3

Il Festival della Canzone Friulana vanta la direzione artistica del maestro Valter Sivilotti.

Su 53 partecipanti, che hanno aderito al bando del Festival della Canzone Friulana, il concorso indetto e organizzato dall’Aster – Noi Cultura guidato dal Comune di Manzano, sono 18 gli autori e cantautori che passano le selezioni. Si aprono intanto i Laboratori musicali estivi per affinare le tecniche vocali e sceniche e quindi permettere ai cantanti di essere protagonisti sul palco del Teatro Nuovo Giovanni da Udine il 29 settembre per la serata finale. Anteprima della seconda edizione con il Festival estivo Ator Ator di cui si presenta il calendario dei concerti. Le canzoni sono state presentate nella conferenza stampa di questa mattina (venerdì 29 giugno) a Villa di Toppo Florio a Buttrio, dal direttore artistico Valter Sivilotti.

Buttrio. Le 18 canzoni finaliste in lingua friulana – dieci per cento in più rispetto all’edizione precedente – sono state presentate da autori e cantautori provenienti da tutto il Friuli Venezia Giulia. Nell’ordine, dalla prima all’ultima classificata, passano il turno “Strie” di Aldo Rossi; “Agrima” di Andrea De Candido dei Carnicats; “Il nestri timp” di Matteo Comar e Andrea Tomasin; “Ven ajar” di Cristina Mauro; “Timp par dismenteà” di Eliana Cargnelutti; “Sbilf” di Elsa Martin; “Musiche e jè” di Ennio Zampa e Giuliano Michelini; “Pinsir” di Ennio Zampa e Laura Furci; “Tal cil des acuiis” di Giulia Daici; “Dal balcon a ven binore” di Luigi Maieron; “Prove a dimi tu” di Luigi Maieron e Franco Giordani; “Alc che no l’è” di Maria Bertos; “Sium sence reson” di Nicoletta Lizzi e Dario Di Lorenzo; “Il cil tal mar” di Nicoletta Lizzi e Maurizio Tatalo; “Difindin il furlan” di Rocco Burtone; “Dal’uman mateà” di Serena Finatti e Andrea Varnier; “Nissun” di Stefano Fedele e “Hacker Garber” di Stefano Moratto e Mauro Punteri (Zuf de Zur). Gli interpreti di queste 18 canzoni saranno scelti durante i laboratori estivi.

La giuria. La giuria, che ha usato come unico metro di giudizio la qualità di testi, musica e voci, è composta dai giornalisti Nicola Cossar e Andrea Ioime, da William Cisilino, Andrea Flego e Renato Miani, docente di Composizione del Conservatorio J. Tomadini di Udine.

I laboratori estivi. In attesa della serata finale che si svolgerà sabato 29 settembre 2012 al Teatro Nuovo Giovanni da Udine e sarà condotta da Dario Zampa, con l’accompagnamento della FVG Mitteleuropa Orchestra e della East Cargo Band, con la direzione tecnica della Pregi di Renato Pontoni e a sorpresa un grande ospite internazionale che farà da giurato d’eccezione, sono in partenza due laboratori musicali anche se a parere della giuria, gli interpreti di quest’anno arrivano sul palco del teatro, già con un proprio bagaglio culturale e un’ottima preparazione vocale di base. Un primo workshop per affinare la tecnica vocale si terrà dal 13 al 15 luglio nell’Auditorium delle scuole a San Giovanni al Natisone, a cura della docente Franca Drioli che si soffermerà sulla ricerca sonora e il testo della canzone per far emergere l’identità musicale e la personalità degli artisti. Domenica 15 luglio alle 19 a Villa de Brandis è in programma un concerto finale, aperto al pubblico con brindisi finale. Per la serata del 29 settembre, ad ingresso libero, sono già aperte le prenotazioni.

Un altro aspetto fondamentale per lo spettacolo teatrale è di sicuro l’interpretazione scenica, che sarà il tema del secondo laboratorio in programma dal 14 al 16 settembre, con il docente Walter Mrmamor, che approfondirà la padronanza della scena, I movimenti, la ricerca delle luci, la pausa e l’abito di scena. Anche in questo caso, l’appuntamento con il concerto finale è per il 16 settembre alle ore 19 al Teatro Orsaria di Premariacco.

L’Aster Noi Cultura. “La gestione associata dei Comuni aderenti all’Aster Noi Cultura, nel riproporre lo storico Festival della Canzone friulana, – ha detto l’assessore alla Cultura del Comune di Manzano, Antonio Tessaro – è stata particolarmente sensibile ed attenta nell’offrire ai cantautori friulani un’opportunità per uscire allo scoperto. La forte partecipazione anche a questa edizione è dimostrazione di una grande spinta artistica presente nella nostra regione dove non viene percepita totalmente e spesso proprio per questo poco considerata. Inoltre, in una società sempre più multietnica e globalizzata, – ha concluso Tessaro – non vi è strumento migliore della musica, così semplice ed immediato, per affermare creativamente la propria identità”.

Conferenza stampa Buttrio 2

Novità. Novità di quest’anno sono i tre appuntamenti di anteprima sul 2° Festival della Canzone Friulana, con Festival Atôr Atôr, che vedranno tre Bande musicali in concerto con un repertorio di canzoni tratte dall’edizione del Festival del 2010, dove si esibiranno anche Maria Bertos, Annalisa Conte, protagoniste con Megan Stefanutti, la vincitrice della precedente edizione. Il primo appuntamento con il Corpo bandistico

“N. Pastorutti” di Manzano sarà sabato 7 luglio in piazza Chiodi a Manzano alle ore 20.30; il secondo con la formazione di Corno di Rosazzo in piazza Divisione Julia a Corno di Rosazzo, domenica 22 luglio alle ore 20.30 e e l’ultimo con la Banda di S. Cecilia di Pradamano sabato 22 settembre al Parco Rubia in piazza Zardini, a Pradamano alle 20.30.

I noti e le new entry. Tra i selezionati, emergono nomi di cantautori e autori già noti nel panorama musicale friulano e non e quindi: Gigi Maieron; Maurizio Tatalo che presenta una canzone con il testo di Nicoletta Lizzi; Cristina Mauro, che si presenta per la prima volta come autrice del testo e della musica; Ennio Zampa che collabora con 2 giovani promesse del festival; il più che mai dissacratore Rocco Burtone; Aldo Rossi che si presenta in una forma assolutamente inedita; Elsa Martin, giovane artista di spicco del nuovo panorama friulano (anche lei per la prima volta in veste di autrice del testo e della musica); Giulia Daici che oltre alle apprezzate proposte in Italiano si cimenta con talento anche alle creazioni in lingua friulana; in finale anche una canzone dei Zuf de Zur, storico gruppo goriziano che aggiungerà un tocco balcanico alla manifestazione.

Tra le scoperte del primo festival, invece, ritornano: la coppia Andrea Tomasin e Matteo Comar (zona Aquileia) che riproporranno un’altra canzone fresca e giovane; Maria Bertos di Cormons che si ripresenta in veste di cantautrice; Nicoletta Lizzi con due canzoni, una scritta con Dario Di Lorenzo come l’edizione passata e l’altra, che sarà interpretata dalla giovane cantante Chiara Di Gleria, scritta in coppia con Maurizio Tatalo; Franco Giordani che si presenta come nel 2010 con una canzone scritta a quattro mani con Gigi Maieron (che si ritrova con due testi in concorso).

Le new entry sono: una canzone dei rapper Carnicats, scritta da Dek De Chesa e cantata da Andrea De Candido; la rocker friulana Eliana Cargnelutti; il bravissimo Stefano Fedele di Manzano; la cantante Irene Dolzani con una canzone del musicista Jazz Giuliano Michelini (con il testo del citato Ennio Zampa). Non mancano, infine, le chicche e quindi: Laura Furci (con testo di Ennio Zampa) musicista friulana residente a Berlino, che si esibisce da tempo negli States e in Spagna; Serena Finatti, con l’insostituibile Andrea Varnier alla chitarra, fresca di importanti riconoscimenti e tournè in Europa.

In palio 3 mila euro per la prima canzone classificata; 2 mila per la seconda e mille per la terza.

Alla conferenza stampa erano presenti: il cantante Dario Zampa, l’assessore regionale alle politiche giovanili Roberto Molinaro, il vicepresidente della Provincia Daniele Macorig, l’assessore alla cultura del Comune di Buttrio Barbara Potocco, oltre che l’assessore di Manzano Tessaro, l’organizzatore Renato Pontoni e il direttore artistico Valter Sivilotti.

Conferenza stampa Buttrio 4

 

Lena Chamamyan

Nei suoni dei luoghi – Lena Chamamyan

Lena Chamamyan

La cantante Siriana Lena Chamamyan si esibirà, per la prima volta con l’orchestra ed i nuovi arrangiamenti di Valter Sivilotti,
il 3 Luglio presso l’ARA PACIS di Medea (Go) accompagnata dall’orchestra FVG diretta da Paolo Paroni; il concerto verrà registrato dalla Rai.

Dal 25 giugno al 9 settembre teatri, chiese, musei, ville e piazze di 43 Comuni appartenenti a
Friuli Venezia Giulia, Veneto e Slovenia, si trasformeranno in
suggestivi palcoscenici per la XIV edizione del Festival Internazionale
“Nei Suoni dei Luoghi” interamente dedicata ai “grandi musicisti di domani”.

Appuntamento clou della programmazione del Festival – come hanno ricordato Alberto
Bergamin sindaco di Medea e Davide Masarati – il Concerto per la Pace nel Mondo, che si
terrà martedì 3 luglio nella scenografica ambientazione dell’Ara Pacis di Medea e che vedrà
come interprete d’eccezione Lena Chamamyan, la più famosa cantante siriana che sarà per la prima volta
in Italia. Sarà un’occasione straordinaria di ascoltare una voce unica e di grande fascino,
accompagnata per l’occasione dalla Fvg Mitteleuropa Orchestra diretta dal maestro Paolo Paroni.

Particolarmente interessante l’accostamento tra il repertorio arabo-armeno della Chamamyan
orchestrato per l’occasione dal maestro Valter Sivilotti e due capolavori immortali di
Beethoven, l’Ouverture dal Prometeo e la Settima Sinfonia, forse le opere che meglio
rappresentano l’universale anelito dell’uomo verso la libertà in una lotta impari ed eroica contro le catene e le avversità.

 

Raymond & the Bull Terriers

Raymond and the bull terriers

 

Presentazione del progetto “Raymnond & the Bull Terriers”.

Sabato 26 maggio, alle 21, al Teatro Rasi di Ravenna, il pianista Emanuele Arciuli ha tenuto il concerto di presentazione, in prima assoluta, del nuovo progetto Raymond and the Bull Terriers, per piano solo, del compositore minimalista Stefano Ianne, nell’elaborazione di Valter Sivilotti. Emanuele Arciuli è docente di Pianoforte principale al Conservatorio di Bari; professore ospite in diverse università americane, nel 2011 gli è stato conferito il Premio Abbiati come solista.

Il concerto è avvenuto in concomitanza con il corso di interpretazione pianistica “Pianoforte: il ‘900 e oltre”, organizzato dall’ISSM “Verdi”, e tenuto da Arciuli dal 25 al 27 maggio, presso la sede dell’Istituto e al Teatro Rasi. Nel programma del concerto di sabato, fra le musiche inserite (si ricordano pagine di Gershwin, Adams e dei Beatles), particolare rilevanza hanno i brani di Stefano Ianne, uno dei più originali compositori del panorama musicale attuale. Autore minimalista, Ianne presenta una produzione diversificata, comprendente anche colonne sonore per film e spot TV (si ricorda quello per l’acqua Panna). Numerose le collaborazioni internazionali, è autore di lavori sinfonici, elaborati da Valter Sivilotti, col quale ha un lungo legame artistico-professionale. Stefano Ianne ha all’attivo 5 album, registrati presso Artesuono di Udine.

Leyendas Camagueyanas

Leyendas Camagueyanas

Leyendas Camagueyanas

Il cd “Leyendas Camagueyanas” di Gerardo Alfonso, si avvale di arrangiamenti ed orchestrazione a cura di Valter Sivilotti, con l’Orchestra Sinfonica ed il Coro di Camagüey diretti da Irina Guerra.

Per la sua natura eccezionale risulta andare al di là delle classificazioni tradizionali per questo motivo ha vinto il Premio Speciale della XVI Fiera Internazionale Cubadisco 2012 ed è considerato grazie alle sue peculiarità una pietra miliare.

Appartenente alla EGREM comprende otto brani scritti da Alfonso, ispirati alle leggende dell’antica capitale cubana, Camaguey.
Registrato dal vivo presso il Teatro Principal di Camagüey nel 2005, con l’aiuto di Radio Cadena Agramonte, ha visto la straordinaria partecipazione del noto musicista jazz Rolando Luna al pianoforte.

A completare il lavoro la splendida immagine di copertina di uno dei più famosi pittori del Camaguey, Joel Jover.

Piano City

Piano City – Piano Twelve

Piano City

11 maggio 2012 – Milano diventa Piano City:

un lungo fine settimana in cui i pianoforti risuoneranno in alcuni luoghi simbolici della città e nelle case dei milanesi, che per la prima volta si apriranno al pubblico ospitando decine di concerti dai generi musicali più disparati. Quest’anno l’evento sarà inaugurato dalla straordinaria presenza dei Piano Twelve, sei uomini e sei donne che suoneranno simultaneamente 12 pianoforti a coda in un luogo simbolico della città: la Caserma Magenta.

Gli arrangiamenti per i Piano Twelve sono scritti dal M° Valter Sivilotti.

 

Emanuele Arciuli

Emanuele Arciuli

Sabato 26 maggio ore 21 presso il Teatro Rasi di Ravenna,

il M° Emanuele Arciuli terrà il concerto di presentazione,

in prima assoluta, del nuovo progetto “Raymond and the Bull Terriers”

per piano solo, musiche originali di Stefano Ianne,

elaborazioni di Valter Sivilotti.

Il concerto viene presentato durante la Master class che il M° Arciuli

terrà il 25, 26 e 27 maggio prossimi a Ravenna.