Articoli

Paradiso – Dalle tenebre alla Luce

 
Un nuovo progetto per il quale ho avuto l’onore di lavorare alle musiche originali a fianco di Simone Cristicchi.
La 75esima edizione del Dramma Popolare a San Miniato sarà il momento cardine delle celebrazioni toscane dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri. Sotto la Rocca dal 23 al 28 luglio 2021 arriva ‘Paradiso – Dalle tenebre alla luce’, uno spettacolo ispirato alla Divina Commedia e che vedrà protagonista Simone Cristicchi con Valter Sivilotti e l’Orchestra OIDA di Arezzo. Nello scenario suggestivo di piazza Duomo, il cantante e scrittore ripercorrerà a modo suo il cammino verso il Paradiso di Dante.

Le poche cose che contano

Stasera 7 ottobre 2020 Simone Cristicchi e OIDA – Orchestra Instabile Di Arezzo con gli arrangiamenti e la direzione di

Valter Sivilotti in “Le Poche Cose Che Contano”
Stasera #7ottobre su Tv2000 alle 21.50
Tre serate evento di #tv2000 con #SimoneCristicchi e don Luigi Verdi. L’artista e il religioso, che trent’anni fa ha fondato la Fraternità di #Romena in una pieve del Casentino. Cristicchi è di casa a Romena in nome di un’amicizia alimentata da un dialogo intorno al valore delle cose e all’amore per la bellezza. Il filo conduttore televisivo è il racconto di dieci parole dalle quali ricominciare per cambiare noi stessi e il mondo che ci circonda

‘Il primo giorno’ indetto da @oida – orchestra instabile d’Arezzo

Si chiama Giuseppe Alaimo, ha 21 anni, ed è residente a Gangi, in provincia di Palermo. È lui che, con la sua melodia ‘Ombra malinconica’, ha vinto il concorso di composizione ‘Il primo giorno’ indetto da @oida – orchestra instabile d’Arezzo e dal cantautore romano Simone Cristicchi
Alaimo ha prima superato la valutazione della giuria di qualità e poi ha vinto con il voto popolare sulla pagina Facebook guadagnando 2063 like e moltissimi commenti.
Il giovane di Gangi si è aggiudicato il primo premio: la sua composizione verrà eseguita il prossimo anno e ne curerò l’ arrangiamento per l’ OIDA – Orchestra Instabile Di Arezzo, con Simone Cristicchi .
“Questa musica vola” ha commentato Simone Cristicchi con un video nei suoi canali social. Più di 40 gli elaborati arrivati, da Milano a Palermo, per la competizione rivolta ai musicisti italiani under 25 ai quali era stato chiesto di comporre una melodia per accompagnare il testo poetico inedito di Simone Cristicchi “Il primo giorno del mondo nuovo”, scritto durante il lockdown, con un grande messaggio di speranza.
Eleonora Petta (14 anni, di Isernia) e Francesco Mencarini (20 anni, di Loro Ciuffenna vicino ad Arezzo) hanno ottenuto il secondo e il terzo posto. La commissione ha poi assegnato un premio speciale al 18enne umbro Michele Braganti.

Simone Cristicchi a Romena

Sabato 24 agosto, ore 21 a Romena, Comune di Pratovecchio Stia (Ar), nel grandissimo prato di fronte all’abside della pieve romanica sarà possibile vivere una serata indimenticabile ripercorrendo il cammino di questo eclettico artista che in 20 anni di carriera ha saputo emozionare con le sue canzoni ma anche con i suoi spettacoli di teatro civile, SIMONE CRISTICCHI. Insieme all’Orchestra Instabile di Arezzo (Oida), diretta dal maestro Valter Sivilotti, Cristicchi proporrà una vasta panoramica delle sue canzoni da “Ti regalerò una rosa” con cui vinse il festival di Sanremo 2007, a “Abbi cura di me”, la canzone presentata all’ultimo festival della canzone italiana e con cui ha vinto il Premio Sergio Endrigo alla miglior interpretazione, e il Premio Giancarlo Bigazzi per la miglior composizione musicale. Nel corso della serata Cristicchi avrà come ospite d’onore Amara, la bravissima cantautrice toscana, autrice di canzoni come “Che sia benedetta” e “Il peso del coraggio” portate al successo da Fiorella Mannoia.

La serata è stata voluta e organizzata dall’Associazione Romena Accoglienza in collaborazione con Fraternità di Romena Onlus e Fondazione Baracchi nel segno della grande amicizia con l’artista romano.
Il concerto è a ingresso libero e gratuito. Chi vorrà partecipare potrà raggiungere Romena nel corso dell’intera giornata, ma l’accesso all’area del concerto (il grande prato prospiciente l’abside della pieve) sarà possibile dopo le ore 19 circa. Per l’accesso all’area varranno le normative di sicurezza vigenti: in particolare nell’area del concerto non potranno essere portate sedie, ombrelli e oggetti in vetro. Verrà inoltre predisposto un servizio navetta con partenza dall’abitato di Pratovecchio.